COME CARICARE LA PIPA

 

Un aspetto importante è sicuramente il caricamento della pipa, seguendo questi pratici consigli la fumata sarà ancor più piacevole.

Innanzitutto rammentiamo che una pipa nuova necessita sempre di un buon rodaggio, per cui bisogna evitare di caricarla al massimo durante le prime fumate, incrementando il dosaggio un poco alla volta per ciascuna fumata, così facendo si favorirà la formazione della crosta di tabacco all'interno che renderà la fumata più appagante.

Bisogna ricordare sempre, prima di iniziare la fumata, che la pipa dove essere sempre ben pulita e che all'interno del fornello non vi siano residui di tabacco. La pipa deve essere fredda, un buon consiglio è lasciare sempre riposare la pipa tra una fumata e l'altra.

La quantità di tabacco necessaria per ciascuna carica varia in relazione alla capacità del fornello e naturalmente dipende dal tempo nel quale la pipa è gia stata fumata altre volte. Naturalmente come già spiegato se la pipa è nuova, la carica dovrà essere effettuata con una quantità minima di tabacco.

Dividere il tabacco in tre porzioni: 40% - 40% - 20%.

Dapprima si inserisce delicatamente il 40% della porzione nel fornello applicando una leggere pressione.

Poi si inserisce l'altro 40% nella pipa e si pressa il tabacco verso il basso con una leggera forza.

Per il riempimento finale si inserisce il restante 20% effettuando, con il dito indice, una maggiore pressione.